Campagna gratuita per la promozione della salute
e della sicurezza degli automobilisti
SCOPRI I DETTAGLI
IN COLLABORAZIONE CON:
twittafb

Incontro aperto al pubblico: Insonnia, combatterla senza farmaci si può!

14-03-2017

In occasione della Giornata Mondiale del Sonno 2017, Sabato 18 Marzo a Verona, presso il Centro diagnostico e Terapeutico Sacro Cuore, via San Marco 121, gli esperti del sonno di Informasonno, vi invitano a partecipare al convegno gratuito ed aperto a tutti: Dormire senza farmaci si può.

I numeri dell’insonnia

Il 41% della popolazione italiana soffre di insonnia. Tuttavia, ragionare in percentuali spesso non rende bene l’idea della dimensione di questa malattia del sonno: sono quasi 25 milioni gli uomini e le donne, nel nostro paese, affetti da forme di insonnia di gravità variabile e di questi il 66 % ne soffre da oltre un anno. 
Le percentuali aumentano ulteriormente nelle donne e durante la terza età. 
A volte si è portati a pensare che l’insonnia non sia una vera malattia ma piuttosto una “caratteristica” di sé o magari della propria famiglia, perché ne soffrivano i genitori o ne soffrono i fratelli o gli zii e dunque si pensa che curarla da soli sia la soluzione giusta, più semplice e più economica. 
Per tale ragione il 70% degli insonni italiani, circa 17 milioni, assume abitualmente sonniferi da oltre 2 anni, senza alcun parere specialistico né controllo medico e malgrado tutto riferisce gli effetti negativi della mancanza di sonno nella vita quotidiana. 

Insonnia: le conseguenze sul corpo e sulla mente 
Difficoltà ad addormentarsi, risvegli frequenti, sonnolenza diurna, irritabilità, nervosismo, ansia e depressione, aumento del peso corporeo e deficit del sistema immunitario: l’insonnia non è solo un disturbo del sonno ma la causa di numerose patologie fisiche e psichiche in grado di deteriorare la qualità della vita di chiunque ne soffra, predisponendo a malattie anche gravi: dall’ipertensione al diabete, dall’infarto miocardico all’ischemia cerebrale (ictus). 
Le ripercussioni della mancanza di sonno notturno interessano la persona anche nella propria sfera intima ed affettiva, nel rapporto di coppia, nelle relazioni con la propria famiglia ed hanno implicazioni sociali e lavorative. 

Dalle parole ai fatti: curare l’insonnia senza farmaci si può! 
Sono molte le cause dell’insonnia, sono molti i comportamenti in grado di peggiorarla e sfortunatamente, sempre più spesso, i sonniferi non sono la soluzione ed anzi diventano essi stessi un pericoloso ulteriore problema nella vita di chi non riesce a dormire. 
Passiamo quindi dalle parole ai fatti: l’insonnia si può curare, nella maggior parte dei casi, senza bisogno di ricorrere ai farmaci! 


I medici specialisti dell’Ospedale Sacro Cuore Don Calabria di Negrar (VR), vi spiegheranno in che modo, Sabato 18 Marzo, alle ore 10 al Centro diagnostico e Terapeutico Sacro Cuore, via San Marco 121 a Verona. 

Non mancate! 


Giornata Mondiale del Sonno 2017- Dormire bene: elisir di lunga vita! 

Stampa