twittafb

Buoni propositi 2018: 5 semplici passi per dormire meglio e vivere in forma!

02-01-2018

Tra i buoni propositi del 2018 appena iniziato, dormire meglio dovrebbe essere una priorità: per migliorare la salute fisica, mentale, i rapporti personali, la carriera.  
Eppure esaurito lo slancio dei primi giorni, ricadere nelle vecchie e cattive abitudini è facile. 
Vediamo quindi come iniziare una semplice ma duratura rivoluzione del sonno, partendo da 5 semplici passi. Pronto?! Via! 

1. Sincronizza il “tuo” orologio 

No, non lo smartwatch ma il tuo orologio “biologico”, quello che mette in accordo mente e corpo quando è ora di rallentare i ritmi per facilitare l’arrivo del sonno!  

Come fare: Attraverso il rituale del relax! Una serie di gesti quotidiani (una doccia calda, una tisana, un libro, 2 chiacchiere con il partner, un po’ di tempo per coccolare i tuoi bimbi o il tuo cucciolo), da ripetere sempre nel solito modo e sempre alla solita ora ogni sera. Potrà sembrarti impossibile ma basta questo a sincronizzare mente e corpo, insegnando al cervello che l’ora del sonno si avvicina. 

2. Smetti di guardare l’orologio 

Si, soprattutto lo smartwatch! Esiste un tempo limite per fissare l’ora ripetendo a te stesso che dovresti dormire: 20 minuti.  

Come fare: Se dopo 20 minuti trascorsi a letto ti accorgi che il sonno non arriva o magari c’era e ti ha abbandonato, allora alzati e rilassati. 
Abbiamo più volte ripetuto che il sonno non si può forzare, quindi il modo migliore per non farti prendere dall’ansia è togliere l’orologio dal polso, allontanare dalla vista la sveglia, fare qualcosa di rilassante (vedi il punto 1) e dare ascolto al corpo. Impegnandosi in un’attività piacevole il sonno arriverà in modo più naturale. 

3. Crea l’ambiente giusto 

In fatto di sonno, la stanza conta! E non parliamo dell’arredamento o delle dimensioni ma del colore delle pareti, di temperatura, isolamento acustico, buio, senza dimenticare la biancheria da letto e le condizioni di cuscino e materasso.  

Come fare: Rendere la stanza del sonno davvero adatta allo scopo non è così difficile! Per le pareti scegli i toni del blu per aiutare il cervello a entrare in modalità relax (niente viola né colori sgargianti che invece attivano il sistema nervoso!). 
Mantieni la temperatura tra 18 e 20 gradi, anche in inverno, usa tende oscuranti se le persiane lasciano filtrare troppa luce, utilizza semplici tappi auricolari o cuffie isolanti se il traffico o i vicini sono troppo rumorosi. Se invece è il silenzio a metterti ansia, esistono dispostivi ed app in grado di riprodurre i suoni della natura più adatti al tuo relax.  
Usa lenzuola di cotone naturale per facilitare la traspirazione e tenere la temperatura corporea bassa e ricorda di controllare periodicamente lo stato di igiene e usura di materasso e cuscini! 

4. Fai attenzione ai sonnellini 

Il riposino pomeridiano è utile ma non è per tutti, soprattutto se fatto nel modo sbagliato! 

Come fare: Assicurati di iniziare la tua pennichella dopo pranzo tra le 13.30 e le 14.30, limita la durata a 30-40 minuti massimo e non dormire dopo le 15. Un riposino troppo lungo o fatto troppo tardi può interferire con il sonno notturno! E se la sera dopo cena il divano chiama, resisti! Tieniti impegnato nelle faccende domestiche, gioca con i tuoi bambini o porta a spasso il cane. Evitare “l’abbiocco” in poltrona o sul divano è la mossa vincente per migliorare in fretta la qualità del riposo notturno! 

5. Resta “leggero” e idratato 

Uno snack la sera tardi è quasi irrinunciabile per te? Allora fai le scelte giuste per favorire il riposo senza appesantirti! 

Come fare: Esistono cibi in grado di favorire il sonno! Yogurt, banane, noci e mandorle sono alcuni esempi di alimenti adatti ad uno spuntino serale, goloso ma amico del riposo. L’importante è non eccedere mai con le dosi. Un bicchiere di acqua prima del tuo spuntino, aiuta e mantenere la giusta idratazione e a saziarti prima. 

E ricorda... 
Cambiare abitudini non è mai semplice e mantenere i cambiamenti nel tempo può essere una sfida eppure quale occasione migliore del nuovo anno per iniziare a prenderti cura della salute del tuo sonno?!  
Le conseguenze positive sulla qualità della vita saranno il miglior incentivo per non arrenderti! Provare per credere! 
 

 

Stampa